Marc Sadler

Marc Sadler è designer apolide. Nato in Austria, ha vissuto e lavorato in Francia, Stati Uniti, Asia e Italia. Attualmente vive a Milano dove svolge l’ attività di consulente per aziende d’arredamento, elettrodomestici, illuminazione e sport. Al centro della sua ricerca c’è da sempre la continua sperimentazione delle materie plastiche, animata da una grande passione per le sfide e una spiccata curiosità. All’inizio degli anni ’70 mette a punto il primo scarpone da sci in materiale termoplastico interamente riciclabile, poi industrializzato dall’italiana Caber (successivamente Lotto), della quale conquista rapidamente la responsabilità di tutte le linee di prodotto instaurando una lunga e fruttuosa collaborazione segnata dal brevetto dello scarpone con scafo simmetrico, rimasto per parecchi anni il più venduto al mondo.
La provenienza da un ramo dell’industria dove la ricerca e sperimentazione di nuovi materiali e processi produttivi è più diffusa, gli consente di esportare conoscenze in settori dove è radicato il concetto di design circoscritto alla forma estetica. Pluripremiato con il Compasso d’Oro ADI per le lampade Drop (Flos, 1994), Tite e Mite (Foscarini, 2001), la libreria Big (2008, Caimi Brevetti) e il banco frigo-gelatoBellevue con tecnologia Panorama (IFI, 2014), ha ricevuto molti altri importanti riconoscimenti internazionali di design. Il suo paraschiena disegnato per Dainese è nella collezione permanente di design del MOMA di New York e la Mite di Foscarini fa parte della collezione design del Beaubourg di Parigi. A dispetto della pur meritata reputazione di designer tecnico Marc Sadler è appassionato di pittura e disegno, emotivamente coinvolto al punto di considerarli i suoi interessi più autentici.


Prodotti Correlati

Chiudi

Accedi

Chiudi

Carrello (0)

Il carrello è vuoto Nessun prodotto nel carrello.



Lingua